Categorie
Attori

Miriam Galanti

Miriam Galanti è un’attrice italiana che vanta anche esperienze di conduzione. Nota pure per la sua storia d’amore con Gilles Rocca, il suo percorso di vita l’ha portata a confrontarsi col dolore e con la sofferenza sin da piccola per via di alcuni lutti in famiglia. Forte e ambiziosa, la Galanti ha sempre saputo di voler diventare un’artista e ha fatto il possibile per realizzare il proprio sogno. Ve ne parliamo in questa biografia ricca di curiosità sulla sua storia, sulla sua vita privata e sulla sua carriera.

Chi è Miriam Galanti? Identikit

  • Nome e cognome: Miriam Galanti;
  • Data e luogo di nascita: è nato lo 05/04/1989 a Borgo Virgilio;
  • Età: 32 anni;
  • Segno zodiacale: Ariete;
  • Lavoro: attrice;
  • Misure, altezza e peso: 170 cm circa.

Approfondisci…

Biografia di Miriam Galanti: storia, origini e famiglia dell’attrice

Miriam Galanti è nata il 5 aprile 1989 a Borgo Virgilio, un piccolo paese nel mantovano in cui torna spesso e a cui è legatissima.

La madre Iris è uno dei suoi punti di riferimento, come lo è stato il papà, purtroppo morto a 60 anni. La vita di Miriam è stata segnata anche da un altro importante lutto, vissuto purtroppo in tenera età, visto che ha perso la sorella Lucrezia. A parlarne è stata proprio lei varie volte, ad esempio alla rivista Confidenze in un’intervista del 15 settembre 2020: “Sapevo che sarebbe morta, ma non immaginavo assolutamente che l’avrei pensata ogni giorno della mia vita”. Miriam ha anche un fratello più piccolo, Manuel.

Il passato di Miriam ha ovviamente segnato il suo percorso di crescita, durante il quale ha avvertito quasi subito l’esigenza di recitare: “La mia infanzia – ha raccontato a Sledet il 23 ottobre 2020 – non è stata facilissima. Ho dovuto affrontare un lutto importante, e questa sofferenza mi ha portato a sentire la recitazione come un’esigenza, la potrei quasi definire una sorta di terapia”. Proprio la recitazione le ha permesso di tirar fuori le emozioni e affrontare le paure della vita quotidiana.

Miriam si definisce una donna che tiene molto ai valori come la famiglia e l’umiltà, e che quindi ama restare con i piedi per terra. Sebbene si ritenga molto positiva e solare pensa di essere al tempo stesso anche malinconica. Per sua stessa ammissione, non ama le vie di mezzo e ha una visione della vita e delle cose in bianco e nero.

Cosa fa nella vita Miriam Galanti: hobby, lavoro e carriera

Dicevamo che Miriam Galanti ha sempre saputo di voler fare l’attrice: difatti ha iniziato a 13 anni a sognarlo sebbene nessuno desse peso alle sue parole. Miriam è profondamente convinta dell’importanza dello studio per diventare una grande attrice; studio che ovviamente dev’essere supportato a suo avviso da coraggio, determinazione e molta pazienza.

Miriam ricorda con tenerezza i suoi inizi col film Roma n**a con Franco Califano che con lei è sempre stato un signore. Prima del film aveva frequentato, e lì si era diplomata nel 2015, il Centro Sperimentale di Cinematografia, dopo il quale si era perfezionata con numerosi workshop (tra cui spicca quello con l’actor coach Ivana Chubbuck). C’è una costante che caratterizza il modo in cui la Galanti interpreta i personaggi che le affidano, cioè il fatto di rifarsi alle proprie esperienze personali per riuscire a renderli veri e coinvolgenti.

Tra i lavori di Miriam Galanti segnaliamo le serie TV Che Dio ci aiuti e Don Matteo oltre al cortometraggio Metamorfosi di Gilles Rocca, di cui è la compagna da oltre un decennio. Proprio questo cortometraggio le ha permesso di ricevere il premio come “Giovane promessa del cinema italiano” nel 2014 al Festival di Venezia. Sempre a Sledet la Galanti ha raccontato di essere stata molto felice per il premio e per la reazione dei giovani: “È un corto che ha come tema il femminicidio […] Dopo la proiezione i ragazzi iniziavano a farci tante domande. Questo per noi era importante, ci faceva infatti capire che il nostro intento di sensibilizzare i giovani […] stava ottenendo i suoi risultati”. Un’attrice brava e impegnata insomma.

Tra le altre esperienze ricordiamo non solo In the Trat, horror psicologico che ha riscosso molto successo all’estero e che le è valso il premio Kineo al Festival di Venezia 2019, ma anche il programma Sei in un Paese meraviglioso di Sky Arte che segna il suo debutto come conduttrice dopo un provino fatto durante il lockdown del 2020.

Altre curiosità su Miriam Galanti? Ama viaggiare e uno dei viaggi che più le sono rimasti impressi è quello fatto poco prima del lockdown, di cui ha parlato il 15 settembre 2020 a Spettacolomusicasport: “Ho incontrato due amici che non vedevo da mesi e ho deciso di andare insieme a loro a Siviglia, poi mi sono spostata a Madrid a trovare la mia migliore amica che abita lì, quindi ho raggiunto Lisbona, viaggiando in pullman di notte”. Sogna di fare il Cammino di Santiago sebbene non abbia nascosto delle perplessità in merito, visto che soffre il caldo e non le piacerebbe andarci d’estate.

Miriam Galanti, foto fisico e tatuaggi

Miriam è apprezzata non solo per il suo talento ma anche per il suo aspetto fisico che curerà senz’altro con un regime alimentare corretto e un’attività sportiva costante. Stando alle tante foto che ha pubblicato sui suoi account social pare non abbia tatuaggi visibili sul corpo.

Miriam Galanti, la frase da like

Io posso sicuramente dire di non essere una attrice tecnica, perché ho sempre bisogno di prendere un qualcosa dalle mie vicende personali per metterle poi al servizio del personaggio che devo interpretare.

Sledet, 23 ottobre 2020

La vita privata: Miriam Galanti e Gilles Rocca, gossip su figli

Sulla vita privata di Miriam Galanti sappiamo parecchio, visto che pur essendo riservata non ha mai nascosto la sua storia con Gilles Rocca. I due si sono incontrati in una scuola di recitazione ed è stato un vero e proprio colpo di fulmine che li ha portati ad andare a convivere dopo soli due mesi nonostante la giovane età. La convivenza va ancora a gonfie vele perché tra i due c’è fiducia reciproca e la gelosia non ha mai raggiunto livelli tossici.

Gilles ha legato subito con il padre di Miriam mentre ci è voluto più tempo affinché lui e la suocera andassero d’amore e d’accordo, visto il carattere molto forte di entrambi.

Il compagno è riuscito a starle vicino anche quando a causa del Covid-19 sono stati lontani, ed è proprio in quel periodo che la madre ha capito il valore del fidanzato della figlia e che lei gli si è legata ancor di più: “Nonostante la lontananza – queste le sue parole a Grand Hotel il 26 marzo 2021 – il mio amore è riuscito a darmi la forza di andare avanti. Mi ascoltava per ore. Tutto questo dramma ha fatto capire anche a mia madre che Gilles è un grande uomo”. La coppia non ha figli.