Categorie
Attori

Alvaro Morte (Garcia)

Álvaro Morte è un attore che ha raggiunto il successo planetario grazie all’interpretazione de Il Professore nella serie Netflix La Casa di Carta. In Italia è stato conosciuto molto prima per via della sua presenza nel cast de Il Segreto, la telenovela di Canale 5 trasformatasi in poco tempo in un vero e proprio fenomeno televisivo. Dell’attore Alvaro Morte conosciamo anche curiosità sulla sua vita privata, che non è assolutamente segreta: nonostante la sua grande riservatezza, sono emerse delle notizie che hanno incuriosito i fan di tutto il mondo.

Chi è Alvaro Morte? Identikit

  • Vero nome e cognome completo: Álvaro Antonio García;
  • Data e luogo di nascita: è nato il 23/02/1975 a Algeciras (Andalusia);
  • Età: 47 anni;
  • Segno zodiacale: Pesci;
  • Lavoro: Attore;
  • Misure, altezza e peso: è alto 183 centimetri circa.

Approfondisci…

Biografia di Alvaro Morte, cosa sapere sul passato e sulla storia dell’attore

Álvaro Morte è nato a Algeciras il 23 febbraio 1975. Per la sua grande riservatezza, non sappiamo nulla dei suoi genitori. Pare abbia un fratello del quale è ignota l’identità. L’attore, in ogni intervista, precisa di esser riuscito a separare perfettamente la sua vita privata da quella lavorativa. La sua famiglia d’origine è quindi al momento avvolta dal mistero.

Chi è Álvaro Morte? Scoprirete sempre nuove curiosità sull’attore de La Casa di Carta attraverso questa biografia, in cui sono presenti anche notizie sulla storia del suo passato.

Cosa fa nella vita Alvaro Morte, hobby e carriera

Qual è il lavoro di Alvaro Morte? Un attore dall’indiscutibile bravura, che ha però svolto altre attività in passato: in Finlandia è stato davvero un professore, specializzato in Shakespeare e teatro elisabettiano all’Università di Tampere. Ha studiato prima ingegneria e poi ha fatto un lungo percorso alla Scuola di Arte Drammatica a Cordova.

Ha fondato nel 2012 una compagnia teatrale chiamata 300 Pistolas, dirigendo El lazarillo de Torme, El perro del hortelano e La casa di Bearnarda Alba. Dal 2014 al 2017 è stato il medico Lucas Moliner nella telenovela iberica Il Segreto; conclusa quest’esperienza, ha deciso di prendere parte ai casting de La Casa di Carta, venendo scelto come perfetto interprete del personaggio Sergio Marquina, meglio noto come Il Professore. Nel 2019 è diventato il protagonista de Il Molo Rosso: interpreta il traditore seriale Óscar.

A Vanity Fair, ha fatto un confronto fra i suoi personaggi più famosi, Sergio Marquina e Óscar: “Al contrario de Il Professore, lui è un uomo solare. La sfida per interpretarli però è stata simile: Óscar appare come un traditore, quindi è chiaro che il pubblico lo piazza subito tra le fiamme dell’Inferno. Perciò ho provato a renderlo simpatico, proprio come Il Professore, che è un criminale, ma è molto amato dal pubblico”.

Queste sono altre esperienze lavorative che ha avuto e che hanno reso più ricca la sua carriera: Hospital Central (2002), Planta 25 (2007), Isabel (2012), Cuore ribelle (2013), Il PrincipeUn Amore Impossibile (2014), Durante la tempesta (2018). Un curriculum di tutto rispetto.

Alvaro Morte, la frase da like

I miei due figli sono nati proprio quando ho iniziato la telenovela Il Segreto, i miei compagni mi hanno detto: ‘Sei pazzo, con due bambini, ma se non c’è lavoro!’. Ma io ho scommesso. Ho comunicato con anticipo che me ne sarei andato e 5 giorni prima di partire ho fatto il primo casting per La Casa di Carta. Ho passato due mesi e mezzo a fare provini fino a quando non mi hanno detto: ‘Bene, dai. Questo ragazzo è forte!’.

Intervista ad Alvaro Morte della rivista spagnola XL Semanal

Alvaro Morte tumore: l’attore ha confessato di aver temuto per la sua gamba, oggi come sta

L’attore de Il Molo Rosso ha confessato di aver avuto un tumore alla gamba che gli ha fatto temere per la propria vita. Un episodio che è riuscito a superare anche grazie all’effetto costante della sua famiglia.

Queste sono state le parole pronunciate alla stampa spagnola: “Ho sofferto di un tumore a una gamba, all’inizio pensavo che sarei morto, poi che la mia gamba sarebbe stata tagliata… E non è successo niente, ma in quel momento stavo pensando: se morirò tra tre mesi, posso farlo tranquillamente? Ho rispettato le persone che mi circondano e che mi amano, sono stato fedele ai miei principi?”.

La verità sul nome d’arte di Alvaro Morte: non si chiama davvero così

Qual è il vero nome di Álvaro Morte? Il suo cognome è stato inventato di sana pianta? L’attore ha spiegato di aver deciso di rinunciare ad Antonio García per usare il cognome “Morte”, come quello di un’amica (che pare essere italiana).

Alla rivista Vanity Fair, ha svelato tutta la verità su nome e cognome: “All’inizio la gente rimaneva un po’ scioccata, perché la muerte non evoca cose belle. Ma avevo bisogno di un nome meno comune di García e una mia amica un giorno mi ha detto che si chiamava Maria Morte. Ho iniziato a ragionare su Álvaro Morte e il suono mi piaceva. Al di là di ogni possibile scongiuro, posso dire che finora il mio nome mi ha portato solo fortuna”.

La vita privata di Alvaro Morte: figli e pettegolezzi sulla moglie

Chi è la moglie di Álvaro Morte? La stilista Blanca Clemente, più giovane di lui di tre anni, che condivide col marito la passione per il teatro. Dopo aver assistito, tra uno sbadiglio e un altro, a uno spettacolo teatrale, hanno deciso di metter su una compagnia teatrale originale: 300 Pistolas.

Álvaro Morte e Blanca Clemente hanno due figli, due gemelli: Leon e Julieta, avuti nel 2014.